Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Abigeato

Furto di tre o più capi di bestiame raccolti in mandria od in gregge, di animali bovini o equini anche non raccolti in mandria (art. 625, n. 8, c.p.). Si scinde in due ipotesi che trovano comune fondamento nell’esigenza di offrire una maggiore protezione della pastorizia, dell’agricoltura e della zootecnica. Ai fini della disposizione in esame si considera bestiame quella varietà di animali tali da poter essere raccolti in gregge od in mandria (pecore, capre, maiali, con esclusione quindi di cani, galline, oche, anatre, pesci). Accanto alla legislazione in esame esiste una copiosa legislazione riguardante la prevenzione e la repressione dell’abigeato relativamente ad alcune regioni in cui il fenomeno ha storicamente assunto dimensioni più preoccupanti. Tale normativa speciale continua ad avere vigore per i casi non contemplati dal c.p..


Aberratio      |      Abilitazione


.