Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Accertamenti sanitari sul lavoratore

Il datore di lavoro può richiedere accertamenti sanitari sul lavoratore in malattia (v.), ai fini di una successiva assunzione (v.), ovvero per controllare periodicamente (ed obbligatoriamente) lo stato di salute del lavoratore medesimo.

accertamenti sanitari sul lavoratore in caso di malattia ed infortunio: la disciplina in materia, dettata dall’art. 5, l. 20 maggio 1990, n. 300, limita il potere di controllo del creditore della prestazione nei confronti del lavoratore assente per malattia (v.) ed infortunio (v.), vietando i controlli diretti attuati mediante i c.d. medici di fabbrica e affidandone la competenza ai servizi ispettivi degli istituti previdenziali competenti (art. 5, l. 11 novembre 1983, n. 638), Servizio sanitario nazionale (v.) e Inail, previa richiesta del datore di lavoro.

accertamenti sanitari sul lavoratore periodici ed obbligatori: sono gli accertamenti sanitari sul lavoratore dei quali la legge impone l’attuazione al fine di assicurare l’interesse pubblico alla salute (art. 32 Cost.) nell’ambito del lavoro subordinato. Ev il caso delle norme generali per l’igiene del lavoro (d.p.r. 19 marzo 1956, n. 303), delle norme sulla tutela fisica ed economica delle lavoratrici madri (d.p.r. 21 maggio 1953, n. 568), delle norme sulla silicosi e l’asbestosi (d.p.r. 30 giugno 1965, n. 1124), e sulle radiazioni ionizzanti (d.p.r. 13 febbraio 1964, n. 1085). La materia ricade peraltro nella più ampia tematica dell’ambiente ed igiene del lavoro (v.).

accertamenti sanitari sul lavoratore preassuntivi: sono gli accertamenti sanitari sul lavoratore con i quali il datore di lavoro intende verificare l’idoneità fisica dei lavoratori da assumere. Il 3o comma dell’art. 5 statuto dei lavoratori, riservando ad enti pubblici il controllo sull’idoneità fisica del lavoratore ha posto problemi interpretativi circa l’estensione, o meno, di tale regime a tutti i lavoratori, sia già assunti che in corso di assunzione(v.). L’opinione dominante, valorizzando l’assenza dell’aggettivo dipendente nel comma 3o dell’art. 5 statuto dei lavoratori e assegnando rilievo determinante alla ratio dell’intera norma (imparzialità dei controlli), ritiene peraltro necessario che anche gli accertamenti sanitari sul lavoratore di preassunzione possano essere svolti solo da soggetti imparziali, escluso quindi il datore di lavoro e i medici da lui incaricati.


Accepting-houses      |      Accertamento


.