Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Ammortamento



ammortamento dei prestiti: detto anche ammortamento finanziario, è il procedimento finalizzato all’estinzione graduale di un prestito. L’estinzione del prestito viene effettuata secondo un piano, in base al quale frazioni del capitale vengono rimborsate a determinate scadenze. Ogni frazione del capitale è costituita da una quota capitale e dalla quota degli interessi, calcolata sul tasso di interessi stabilito sul debito residuo.

ammortamento dei titoli di credito: procedura che ha la funzione di sostituire, in caso di smarrimento, sottrazione o distruzione dei titoli di credito a circolazione documentata (v. circolazione, ammortamento documentata), la legittimazione basata sul possesso del titolo con una legittimazione fondata su un provvedimento giudiziario. Sul ricorso del possessore, che denuncia la perdita del possesso del titolo, il presidente del tribunale del luogo dove il titolo è pagabile emette un decreto di ammortamento, che viene notificato al debitore e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Se, entro trenta giorni dalla pubblicazione, l’eventuale detentore del titolo non fa opposizione, il titolo perde ogni efficacia, e la legittimazione attiva spetta solo a chi ha ottenuto il decreto di ammortamento. Il debitore, inoltre, non è liberato se, dopo aver ricevuto la notificazione del decreto, esegue la prestazione nelle mani del possessore del titolo. Detta procedura non si applica ai titoli al portatore.

fondi di ammortamento: poste del passivo del bilancio che esprimono la diminuzione di valore dei beni iscritti all’attivo a causa del deperimento o consumo subiti nel corso dell’esercizio. Si parla di ammortamenti anticipati con riferimento alla disposizione fiscale che consente di dedurre per tre anni una quota


Ammonizione      |      Ammortamento fiscale


.