Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Apologia dei delitti

Ev il reato punito dall’art. 303 c.p. (chi pubblicamente fa apologia di uno o più delitti). L’apologia in genere è una manifestazione di pensiero consistente nell’esaltare un dato di fatto o il suo autore, con intento di propaganda, e cioè con lo scopo di spronare, eccitare altri all’imitazione o quanto meno di eliminare in essi la ripugnanza verso il fatto medesimo ed il suo autore. L’apologia di reato, pertanto, si concreta nella esaltazione di una attività deli ttuosa capace di far sorgere il pericolo di ulteriori reati e di turbare l’ordine pubblico. La Corte Costituzionale ha dichiarato non fondata la questione di legittimità della disposizione in esame in riferimento all’art. 21, comma 1o, Cost. precisando tuttavia che non basta ad integrare il reato una manifestazione di pensiero pura e semplice, poiche´ è necessario un comportamento idoneo a provocare la commissione di delitti. Oggetto dell’apologia nel reato in parola deve essere uno o più delitti; le contravvenzioni non sono considerate nella norma incriminatrice.


Apolide      |      Appaltatore


.