Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Bona matrimonii

Il termine fa riferimento agli elementi ed alle proprietà essenziali del matrimonio canonico (v. matrimonio, bona matrimonii canonico), la cui esclusione, anche da parte di uno soltanto dei coniugi, è considerata dal codice di diritto canonico come causa di invalidità del matrimonio canonico. L’esclusione dei bona matrimonii assume rilevanza anche nel giudizio di delibazione, da parte dell’autorità giudiziaria italiana, di una sentenza ecclesiastica dichiarativa della nullità del matrimonio canonico concordatario (v. matrimonio, bona matrimonii cattolico) per esclusione di un bonum matrimonii. Al fine della declaratoria d’efficacia della sentenza del tribunale ecclesiastico dichiarativa della nullità del matrimonio concordatario per esclusione di un bonum matrimonii da parte di uno soltanto dei coniugi, la contrarietà con l’ordine pubblico va negata soltanto quando detta esclusione unilaterale non sia rimasta a livello di riserva mentale, ma sia stata manifestata all’altro coniuge (tanto se questi si sia limitato a prenderne atto, quanto se abbia positivamente consentito alla difformità fra volontà e dichiarazione), mentre è irrilevante che sia mancata la esternazione anche delle conseguenze di quella esclusione sulla validità del vincolo, o comunque l’apprezzamento da parte di detto altro coniuge delle conseguenze medesime; la predetta indagine deve essere condotta nei limiti del giudizio di delibazione, che non consente un riesame del merito, o sulla base della pronuncia delibanda, con la possibilità di utilizzare gli atti del procedimento canonico al solo scopo di superare eventuali dubbi d’interpretazione della pronuncia medesima.


Bollo      |      Bonifica


.