Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Carati

Sono le quote dei comproprietari di una nave (v.). Per antica consuetudine sono 24 e ogni carato è , a sua volta, frazionabile; i comproprietari sono detti caratisti. Il diverso regime rispetto alla comune comproprietà , regolata dal c.c., sta anzitutto nel fatto che le deliberazioni relative agli atti di utilizzazione, di innovazione e di disposizione della nave richiedono maggioranze minori di quelle che occorrono nella comunione ordinaria. Il singolo caratista ha, inoltre, meno poteri del comune condomino: non può, in particolare, chiedere lo scioglimento della comunione, salvo che non sia dissenziente rispetto a deliberazioni per innovazioni o riparazioni straordinarie (art. 260, comma 2o, c. nav.). I caratisti possono, a maggioranza semplice, deliberare la trasformazione della comproprietà della nave, che è in quanto tale comunione di solo godimento in società di armamento (art. 278 c. nav.), assumendo così in proprio i rischi connessi alla diretta gestione: pertanto i caratisti, anche se dissenzienti, devono assumere la qualità di soci. Solo i caratisti non dissenzienti rispondono verso i terzi delle obbligazioni sociali; essi rispondono in proporzione ai rispettivi carati e parziariamente. Tutti i caratisti nei rapporti interni partecipano alle perdite in proporzione dei rispettivi carati; ma i caratisti che non hanno consentito alla trasformazione possono liberarsi dalla partecipazione alle perdite abbandonando la loro quota di proprietà della nave (art. 285 c. nav.).


Captive insurance company      |      Caratisti


.