Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Cattura



cattura delle navi nemiche: azione militare mediante la quale il comandante di una nave da guerra, o l’autorità di un porto, sostituisce la propria autorità a quella del capitano di una nave commerciale marittima, nemica o neutrale. A differenza della confisca, la cattura cattura non trasferisce la proprietà delle navi e del carico allo Stato catturatore. Ev previsto in tal caso l’istituto del c.d. giudizio delle prede, che si svolge innanzi al Tribunale delle prede, ossia una sentenza motivata emessa in seguito a regolare contraddittorio tra le parti interessate. La distruzione delle navi catturate è ammessa quando la nave non sia più in grado di navigare o quando il dirottamento in un porto del belligerante rischi di compromettere la missione. Occorre specificare che le navi mercantili nemiche non possono essere attaccate e distrutte, ma sono soggette a semplice visita e a cattura. V. anche preda, giudizio di cattura.

cattura dell’indiziato di reato: v. custodia, cattura cautelare; fermo, cattura di indiziato di delitto.


Catering      |      Causa


.