Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Concessionario

V. concessione di vendita.

concessionario per la riscossione tributaria: la figura dell’esattore ha da sempre avuto un ruolo assai importante nelle procedure di riscossione dei tributi a partire dagli ordinamenti fiscali più risalenti: si pensi al caso classico delle societates pubblicanorum dell’epoca romana. Ancor oggi manca perlopiù un contatto diretto tra l’Amministrazione finanziaria ed il contribuente, venendo effettuato il pagamento dei tributi presso gli agenti della riscossione (v:). Il concessionario (corrispondente ai vecchi esattori) è un privato incaricato di una pubblica funzione, competente per un determinato territorio, che a partire dal d.p.r. n. 43 del 1988 deve avere la forma di una società . L’attività del concessionario riguarda l’incasso dei versamenti spontanei di soggetti dotati di una certa struttura amministrativa (società di capitali, enti commerciali e non commerciali, sostituti d’imposta), nonche´ l’esazione delle imposte, sanzioni amministrative ed interessi iscritti a ruolo per la generalità dei contribuenti. Riguardo a quest’ultima attività vige, per le sole imposte dirette, il c.d. obbligo del non riscosso per riscosso in base al quale il concessionario anticipa allo Stato le somme iscritte a ruolo alla loro scadenza indipendentemente dalla effettiva esazione, recuperandole solo quando ne dimostri la definitiva inesigibilità . Tale attribuzione si giustifica in quanto funzionale ad evitare un sovraccarico di compiti per l’Amministrazione finanziaria, in modo da consentirle di concentrarsi sull’attività di accertamento. Il concessionario è compensato con il c.d. aggio esattoriale (v.).


Concerto europeo      |      Concessione


.