Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Condono fiscale

Misura diretta a consentire il recupero, attraverso l’adempimento tardivo, ma spontaneo dei contribuenti, di entrate che non avrebbero potuto, presumibilmente, essere recuperate coattivamente. Il condono fiscale può riguardare unicamente irregolarità formali, come ad esempio il ritardo nella presentazione delle dichiarazioni o l’omessa indicazione del codice fiscale; in questo caso, il fisco rinuncia ad applicare le sanzioni ordinariamente connesse alle irregolarità formali dietro pagamento di una somma fissa per ciascuna annualità d’imposta non definita. Ma il condono fiscale può anche riguardare irregolarità sostanziali, che si sono cioè tradotte in una vera e propria evasione (v.) d’imposta; ed in questo caso, ove il condono fiscale consenta la definizione di tutte le annualità ancora assoggettabili a rettifica, attraverso il pagamento di una somma generalmente percentuale rispetto all’imposta dichiarata, il Fisco rischia in realtà di premiare proprio quei contribuenti che abbiano dichiarato di meno. Per questi motivi la dottrina più recente ha rilevato l’opportunità di predisporre condoni che impongano il pagamento di somme proporzionalmente più elevate a chi abbia dichiarato di meno; ovvero di predisporli congegnati sostanzialmente come riaperture dei termini di dichiarazione che, sia pure eliminando l’applicazione delle sanzioni, impongano al contribuente che voglia fruirne, il pagamento dell’intero importo delle imposte dovute.


Condominio      |      Condotta


.