Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Delitti



delitti aggravati dall’evento: si dicono qualificati o aggravati dall’evento i reati che subiscono un aumento di pena allorche´ derivi un ulteriore evento (v.) che viene posto a carico del soggetto agente per il solo fatto di essere stato causato dalla sua condotta (v. condotta, delitti commissiva) criminosa, a prescindere dal dolo (v.) o dalla colpa (v.).

delitti colposi: v. colpa.

delitti dei colletti bianchi: in base agli studi di sociologia criminale degli ultimi decenni, la criminalità dei c.d. colletti bianchi costituisce un nuovo campo di indagine. Le ricerche sulla whitedelitticollar criminality hanno rilevato l’alto numero di infrazioni compiute da persone di elevate condizioni sociali in materia di economia, commercio, lavoro, P.A.: si tratta di reati compiuti nell’ambito di attività socialmente qualificate o professionali da rispettate persone appartenenti a classe sociodelittieconomica elevata e associata al potere. Tali azioni beneficiano di particolari immunità , perche´ non criminalizzate o, se criminalizzate, i loro autori sono raramente identificati, denunciati, condannati e, ancor più eccezionalmente inviati al carcere.

delitti dolosi: v. dolo.

delitti e contravvenzioni: v. contravvenzioni.

delitti politici: il c.p. prevede due tipi di delitto politico. Esso può essere inteso in senso oggettivo ed è tale in base alla stessa natura del bene o interesse leso. Si tratta di un delitto che offende un interesse politico dello Stato, che attiene alla vita dello Stato nella sua essenza unitaria (integrità del popolo e del territorio, indipendenza, pace esterna, forma di governo). Rientrano in questa nozione i delitti contro la personalità dello Stato e quelli previsti dalla legislazione speciale, che aggrediscono lo Stato in una delle predette componenti. Delitto oggettivamente politico è anche, secondo il codice, quello che offende un diritto politico del cittadino: cioè il diritto che il cittadino ha di partecipare alla vita dello Stato e di contribuire alla formazione della sua volontà (es. diritto di elettorato attivo e passivo). In senso soggettivo, il delitto politico è inteso come delitto comune determinato da motivi politici, che vanno opportunamente differenziati dai meri motivi sociali: per motivo politico si intende ogni motivo del reato che determina la condotta in funzione di una concezione ideologica attinente alla struttura dei poteri dello Stato e ai rapporti tra Stato e cittadino; mentre di considera motivo sociale quello che determina la condotta dell’agente in funzione di una visione dei rapporti umani, che non si riflette necessariamente sulla struttura dello Stato.

delitti preterintenzionali: v. preterintenzione.


Delinquente      |      Delivery orders


.