Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Dissenting opinion

Ev la facoltà riconosciuta ai componenti di organi giudicanti collegiali di manifestare all’esterno il proprio voto contrario alla decisione di maggioranza nonche´ i motivi che hanno portato a dissociarsi da essa: la difformità può riguardare sia il dispositivo (in tal caso si parla più propriamente di opinione dissenziente) sia la sola motivazione (in questo secondo caso si parla, piuttosto, di opinione concorrente o concurring opinion). La denominazione inglese è dovuta al fatto che l’istituto è venuto affermandosi particolarmente nell’esperienza della Corte Suprema americana. Ma non mancano esempi di opinioni dissenzienti anche in altre esperienze giurisdizionali sia straniere (si pensi al voto particular in Spagna, al Sondervotum in Repubblica Federale di Germania ecc.) sia internazionali (si pensi alla opinion individuelle prevista dall’art. 51 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo, con riferimento alle decisioni della Corte europea dei diritti dell’uomo) sia italiane (come il voto di scissura di alcune Corti preunitarie). Di frequente si fa ricorso alla dissenting opinion negli arbitrati (v. arbitrato). (Siclari).


Disposizioni      |      Dissociazione


.