Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Enti portuali

Per enti portuali si intendono quegli enti aventi personalità giuridica pubblica i quali perseguono finalità di amministrazione e di gestione della attività in ambito portuale. Gli enti portuali, che sono qualificati come enti pubblici economici (v. enti pubblici, enti portuali economici), operano in regime di diritto privato allorche´ svolgono attività imprenditoriali connesse alla gestione del traffico marittimo e portuale. Tra gli altri compiti gli enti portuali possono partecipare e promuovere la costituzione di società e/o consorzi, le cui finalità siano strumentali o accessorie rispetto ai loro compiti (l. 23 maggio 1983, n. 230). Sono enti portuali: il Consorzio autonomo del porto di Genova, il Provveditorato al porto di Venezia, l’Ente autonomo del porto di Trieste, il Consorzio autonomo del porto di Napoli, l’Ente autonomo del porto di Savona, l’Ente autonomo del porto di Palermo, il Consorzio autonomo del porto di Civitavecchia, l’Ente autonomo portuale di Messina, il Consorzio del porto e dell’area di sviluppo di Brindisi.


Enti non riconosciuti      |      Enti pubblici


.