Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Esercito

L’esercito è un corpo militare preposto alla difesa del territorio nazionale sulla terraferma nonche´ alla sua salvaguardia in caso di pubbliche calamità . Dal punto di vista organizzativo, l’esercito è caratterizzato da un’area tecnicoesercitoamministrativa, a cui sovrintende, con funzioni di coordinamento, il segretario generale della difesa, che è anche il direttore nazionale degli armamenti e da un’area tecnico operativa, di cui fanno parte il Capo di Stato Maggiore della difesa e i Capi di Stato Maggiore dell’esercito, della marina militare (v.) e dell’aeronautica militare (v.) con i propri uffici. La struttura organizzativa territoriale dell’esercito si compone di comandi di regione militare (v. comandante, esercito militare), da cui dipendono i comandi di zona, che svolgono funzioni di comando dei reparti e di ispezione nei confronti dei distretti militari, dei depositi, dei magazzini e degli altri servizi logistici. Dalle regioni militari dipendono le forze terrestri destinate alla difesa del territorio nazionale, ordinate in unità organiche. Tra queste particolare importanza hanno le c.d. grandi unità cioè i comandi di divisione e di corpo di armata. Alle grandi unità e alle unità organiche sono preposti ufficiali generali, il cui grado corrisponde al livello dell’unità cioè di corpo d’armata, di divisione, di brigata; alle unità di livello inferiore, quali i reggimenti, i battaglioni e i gruppi sono preposti ufficiali superiori e alle compagnie, agli squadroni o batterie e ai plotoni gli ufficiali inferiori. Le unità dell’esercito, alcune inserite nel sistema difensivo della Nato, sono formate da una o più armi che si distinguono in fanteria, cavalleria, artiglieria, genio, trasmissioni, unità paracadutiste. L’organizzazione del personale è basata sul principio gerarchico e della distinzione in gradi ed è ripartita in tre categorie: ufficiali, sottufficiali e militari di truppa. Le forme di reclutamento del personale dell’esercito sono distinte a seconda che siano a base volontaria od obbligatoria. Pertanto accanto ai militari a ferma breve, in adempimento agli obblighi del servizio di leva (v. leva militare), che costituiscono il nucleo principale dell’esercito italiano, ci sono i volontari a ferma prolungata o lunga ed i professionisti, cioè militari di carriera, che formano la struttura tecnica e organizzativa dell’esercito. I militari si distinguono, poi, in relazione all’arma, al corpo e al servizio a cui appartengono e secondo la loro specialità .


Esercenti attività commerciali      |      Esercizio


.