Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Estratto conto

Nel contratto di conto corrente bancario (v. conto corrente, estratto conto bancario) è il documento contabile trasmesso dalla banca al correntista al fine di accertare il saldo delle operazioni compiute in conto corrente per un determinato periodo. Funzione dell’estratto conto è l’accertamento consensuale dell’esecuzione del contratto predetto in un determinato periodo e dell’ammontare della disponibilità a credito del cliente ad una determinata data. L’estratto conto si intende approvato se non è stato contestato dal cliente nel termine pattuito o nel termine usuale, ma la mancata contestazione non impedisce la successiva impugnazione per errore di scritturazione o di calcolo, per omissioni o duplicazioni entro sei mesi dalla ricezione (art. 1832 c.c.). L’estratto conto e la relativa approvazione tacita valgono quali ricognizione di debito (v. promessa, estratto conto di pagamento e ricognizione di debito) (art. 1988 c.c.): si può sempre fornire la prova dell’inesistenza o dell’invalidità o dell’inefficacia del rapporto da cui deriva una annotazione in conto.


Estratti      |      Estromissione dal processo civile


.