Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Neutralità

Situazione giuridica di uno Stato che dichiara la propria estraneità ad un conflitto internazionale in atto. Tra gli Stati belligeranti e lo Stato neutrale si stabilisce un rapporto giuridico complesso regolato dal diritto bellico, che impone il rispetto di una serie di obblighi reciproci, aventi lo scopo di mantenere l’equilibrio di forze tra i contendenti. Lo Stato che ha dichiarato la propria neutralità ha il diritto a che gli altri Stati non procedano verso di lui ad aggressioni armate e provvedano anzi a proteggerlo per il caso di una tale eventualità . La disciplina sulla neutralità è stata oggetto dei lavori della Conferenza di pace dell’Aja del 1907 ed è codificata nelle Convenzioni firmate all’Aja nello stesso anno e nella Carta delle N.U.. I principi fondamentali della neutralità sono i seguenti: a) gli Stati neutrali devono astenersi dal fornire assistenza diretta od indiretta ai belligeranti, in particolare devono impedire che il loro territorio venga usato nell’interesse di una delle parti in lotta; b) i belligeranti devono astenersi dall’uso del territorio neutrale per azioni belliche; c) i belligeranti hanno il diritto di ispezionare e catturare navi neutrali che trasportino contrabbando di guerra, e possono bloccare le coste nemiche impedendo l’accesso ad esse da parte di qualsiasi nave, comprese quelle neutrali. V. anche belligeranza.


Nesso causale      |      Neutralizzazione


.