Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Organizzazione per la liberazione della Palestina (Olp)

Movimento di liberazione nazionale considerato dall’AG delle N.U. quale rappresentante del popolo palestinese nell’esercizio del suo diritto all’autodeterminazione dei popoli. Pur essendo un’entità largamente rappresentativa del popolo palestinese non ha rivestito le caratteristiche proprie di una organizzazione statuale. Indipendentemente dalla sua natura giuridica ha partecipato ampiamente alla vita di relazioni internazionali, intrattenendo rapporti stabili con numerosi Stati. A partire dal 1974, è stata ammessa in qualità di osservatore permanente senza diritto di voto, ai lavori dell’AG e delle conferenze internazionali convocate sotto gli auspici delle N.U. ed ha aperto un ufficio di missione di osservatore presso le N.U. a New York. All’Ufficio di rappresentanza istituito a Roma a partire dal 1974, la giurisprudenza interna italiana non ha riconosciuto uno status diplomatico diretto in senso stretto, pur consentendo l’accreditamento dei direttori di esso da parte di una delle ambasciate arabe presenti nella capitale tra i membri del proprio personale, e quindi in pratica, l’applicazione ad essi del trattamento dovuto agli agenti diplomatici stranieri. I recentissimi sviluppi politici con l’avvio delle trattative di pace con Israele e la conseguente liberazione dei territori palestinesi occupati da quest’ultimo dimostrano la vivacità del ruolo giocato dall’organizzazione per la liberazione della Palestina (Olp) nel quadro degli equilibri politici mondiali.


Organizzazione internazionale del lavoro (Oil)      |      Organizzazioni


.