Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Parere conforme



procedura di parere conforme: prevista dall’art. 283, Trattato Cee, essa impone al Consiglio l’obbligo di ricevere dal Parlamento europeo un parere che confermi la posizione adottata in merito all’approvazione di determinati accordi e regole procedurali. Il mancato parere favorevole del Parlamento europeo impedisce l’azione del Consiglio. La procedura è stata introdotta dall’Atto unico europeo (v.) ed interessava soltanto due settori: l’allargamento della Comunità a nuovi Stati; la conclusione di accordi di associazione con Stati terzi ed organizzazioni internazionali. Il Trattato di Maastricht ha esteso i settori in cui è necessario un parere conforme del Parlamento europeo. Questi sono: modifiche del diritto di soggiorno e trasferimento dei cittadini dell’Unione; creazione del Fondo di coesione e misure relative alla riforma dei fondi strutturali (v. fondi strutturali Cee); elaborazione di procedure uniformi di voto per l’elezione del Parlamento europeo; ammissione di nuovi Stati; modifiche dello statuto del Sistema europeo di banche centrali (v.); accordi conclusi dalla Comunità che: creano un’associazione caratterizzata da diritti ed obblighi reciproci ed instaurano procedure particolari; creano uno specifico quadro istituzionale e prevedono delle particolari misure di cooperazione; impongono degli impegni di spesa considerevoli da parte della Comunità ; modificano atti approvati mediante procedura di codecisione (v.).


Parentela      |      Pareri


.