Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Processo penale

Sequenza di atti, volta all’accertamento di un fatto, e quindi di una verità, aperta al contraddittorio delle parti, accusa e difesa, dinanzi ad un giudice. Il processo penale è un rito che persegue una verità effettiva e processuale, secondo un determinato metodo di conoscenza dei fatti oggetto del giudizio. Il differente metodo di conoscenza utilizzato consente di distinguere tra rito accusatorio e rito inquisitorio. Rito accusatorio: qui, entrambe le parti, accusa e difesa, contribuiscono, partecipano alla ricerca della verità , che è la risultante del confronto tra due distinti modi di percepire e valutare gli stessi fatti. L’attività è svolta dalle parti dinanzi ad un giudice, terzo arbitro. La prova (v.) di un fatto è solo quella formatasi nel contraddittorio tra le parti, avanti al giudice del dibattimento; gli atti di parte non hanno, di regola, rilevanza probatoria. Rito inquisitorio: la verità è ricercata da un solo soggetto, l’accusa, posta in una posizione di supremazia rispetto alla difesa. La verità accertata dall’accusa è opponibile a tutti, a prescindere dalle risultanze della contrapposizione con la difesa. Il processo penale inquisitorio tende ad una verità fattuale più che processuale. Il rito ordinario previsto dal codice vigente è di tipo prevalentemente accusatorio, ancorche´ preveda riti alternativi di natura inquisitoria, che consentono la utilizzabilità degli elementi acquisiti durante le indagini preliminari come prova, e di definire il procedimento sulla base di tali atti, senza procedere al dibattimento (v. procedimento penale, processo penale speciale).


Processo civile      |      Processo verbale di constatazione


.