Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Profitto

Ev il guadagno ricavato dall’esercizio di un’attività economica, ed è dato dalla differenza fra ricavi e costi. Il profitto ricavato da un imprenditore (v.) rappresenta, in termini economici, la remunerazione del rischio di impresa. Il profitto non è però indispensabile alla nozione giuridica di imprenditore (v. criteri di economicità ). Esso è invece necessario alla nozione giuridica di società (v.). Dal punto di vista economico, tuttavia, l’imprenditore tende sempre alla massimizzazione del profitto.

profitto del reato: vantaggio indiretto derivante dal reato, con il quale deve essere comunque correlato. V. anche riciclaggio.

scopo di profitto: in taluni reati si richiede che il soggetto agisca al fine di conseguire uno scopo di profitto per se´ o per altri (v. dolo, profitto specifico). Il compimento di reati per assicurare a se´ o ad altri il profitto di un precedente reato è circostanza aggravante (art. 61 n. 2 c.p.).


Profilo professionale      |      Progetti di ingegneria


.