Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Subordinazione



subordinazione nel rapporto di lavoro con un imprenditore: la subordinazione indica la sintesi degli effetti giuridici essenziali di un contratto con il quale (art. 2094 c.c.) il prestatore di lavoro si obbliga mediante retribuzione a collaborare nell’impresa, prestando il proprio lavoro intellettuale o manuale alle dipendenze e sotto la direzione dell’imprenditore. Ev molto controverso, sia in dottrina che in giurisprudenza, se quest’ultimo inciso rappresenti o meno un’endiadi. Per coloro che danno una risposta affermativa la subordinazione si identifica nell’eterodirezione della prestazione lavorativa e cioè nella sua esecuzione in conformità alle direttive dell’imprenditore sull’intrinseco svolgimento della stessa. Per coloro invece che non ritengono di leggere la frase alle dipendenze e sotto la direzione come espressione di un unico concetto di subordinazione, il legislatore ha preso atto che la subordinazione stessa prende forme diverse a seconda del contesto in cui si svolge la prestazione lavorativa. In particolare qualora quest’ultima si svolge in un contesto spaziale ben determinato ed organizzato dal datore di lavoro, la subordinazione si esprime mediante l’eterodirezione della prestazione lavorativa ereditata dalla gerarchia propria della fabbrica fordista. Quando invece viene a mancare il contesto spaziale ben determinato o la prestazione richiede prestazioni altamente specializzate, la subordinazione si esprime in forme diverse non sempre identificabili aprioristicamente e comunque legate all’eterorganizzazione della prestazione lavorativa. Ev molto controverso se la subordinazione richieda o meno una continuità della prestazione nel tempo, benche´ non si possa certo revocare in dubbio che la continuità nella misura necessaria alla realizzazione della disponibilità funzionale del lavoratore all’impresa altrui sia una conseguenza diretta della configurazione stessa della subordinazione. Così come la subordinazione comporta, secondo l’opinione unanime di dottrina e giurisprudenza, che la prestazione sia svolta personalmente, perlomeno nel senso che il lavoratore resti sempre personalmente e direttamente responsabile dell’adempimento dell’obbligazione a cui si è impegnato. La giurisprudenza perviene alla qualificazione dell’attività lavorativa attraverso un’analisi sintetica degli elementi di fatto accertati nel processo sia mediante prove dirette che indirette e quindi essenzialmente, nel secondo caso, con presunzioni semplici. La stessa giurisprudenza, per la posizione di contraente debole che contraddistingue il lavoratore rispetto all’imprenditore e per la necessità di far leva sugli aspetti di maggior ricchezza ermeneutica, privilegia gli elementi inerenti allo svolgimento del rapporto rispetto a quelli programmati nel contratto al momento dell’instaurazione del rapporto stesso.

subordinazione nel rapporto di lavoro con un datore di lavoro non imprenditore: a differenza di quel che prevede in relazione alle caratteristiche che assume, quanto alla subordinazione nel rapporto di lavoro con un imprenditore, il c.c. non definisce la subordinazione pur nominando nell’art. 2239, i rapporti di lavoro subordinato che non sono inerenti all’esercizio di un’impresa. La genesi del concetto di subordinazione, nato in relazione alla realtà dell’impresa e più precisamente della fabbrica manifatturiera ha fatto si che giurisprudenza e dottrina richiedessero comunque, per la sussistenza della stessa un qualche sostrato organizzativo. In materia è peraltro spesso intervenuto opportunamente il legislatore come nel caso del lavoro domestico (v. lavoro, subordinazione domestico). .

subordinazione nel rapporto di lavoro a domicilio: v. lavoro, subordinazione a domicilio.

subordinazione nel rapporto di lavoro domestico: v. lavoro, subordinazione domestico.

subordinazione nel rapporto di lavoro sportivo: v. lavoro, subordinazione sportivo.

subordinazione tecnica: la subordinazione subordinazione indica la particolare nozione di subordinazione che secondo la scelta del legislatore contraddistingue il lavoro a domicilio (v. lavoro, subordinazione a domicilio).


Submandato      |      Subornazione


.