Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Terreni



redditi dei terreni: i terreni terreni si inquadrano nella categoria dei redditi fondiari (v. redditi fondiari), e più precisamente nel reddito agrario (v. redditi agrari) o nel reddito dominicale (v. redditi dominicali) a seconda che si svolgano o meno sui terreni attività agricole. I redditi dei terreni non iscribibili in catasto (v.) (ad es. quelli situati all’estero) concorrono al reddito complessivo nella categoria dei redditi diversi (v. redditi diversi). Il reddito è attribuito al titolare del terreno oppure all’affittuario per il solo caso del reddito agrario. I terreni che costituiscono pertinenze di fabbricati urbani sono iscritti nel catasto edilizio e danno luogo ad un reddito dei fabbricati. Per i terreni dati in affitto per usi agricoli e soggetti a regimi vincolistici nella determinazione del canone (equo canone), qualora quest’ultimo risulti inferiore di oltre 1/5 alla rendita catastale, il reddito dominicale è determinato in misura pari al canone d’affitto. Il terreno può rappresentare anche un bene strumentale per l’impresa; ciò farebbe pensare ad un suo ammortamento per le società di capitali in cui non si applica il metodo catastale, bensì il metodo a costi ricavi e rimanenze (v. redditi di impresa). Invero l’Amministrazione finanziaria lo esclude sulla base della natura non deteriorabile del bene. Si tratta di una tesi discutibile in quanto l’ ammortamento (v.) prima ancora della funzione di compensare il deterioramento di un bene, sembra avere quella di consentire la ripartizione di un costo nel tempo.


Termini processuali      |      Territori


.