Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Tregua sindacale

Fra le tecniche contrattuali di prevenzione e regolazione dei conflitti collettivi spiccano le c.d. clausole di tregua sindacale (o di pace sindacale), poste all’interno dell’area obbligatoria del contratto collettivo (v.), con le quali le associazioni sindacali stipulati si assumono, ad es., l’impiego di non promuovere lo sciopero (v.) per conseguire la modificazione del contratto prima della sua scadenza ed in mancanza di legittime vicende risolutive del medesimo. Il dibattito sulla tregua sindacale risale agli anni ’60, periodo della massima fioritura di tali clausole in relazione alla nascita della contrattazione collettiva (v.) articolata. Recentemente le clausole di tregua sindacale hanno vissuto un revival in relazione a linee di politica sindacale tese, da un lato, alla razionalizzazione della struttura della contrattazione collettiva e, dall’altro, al contenimento dell’attività conflittuale, specie a livello aziendale. Sotto un più ampio profilo, con il protocollo d’intesa del 22 gennaio 1983, con il protocollo Iri del 16 luglio 1986, nonche´ con i successivi protocolli d’intesa del 31 luglio 1992 e del 23 luglio 1993 (v. protocolli d’intesa) si sviluppano tendenze alla concertazione sociale e al controllo sindacale nell’impresa che presuppongono l’utilizzo di tecniche di composizione preventiva dei conflitti fondate in via non autoritativa ma negoziale e partecipativa.


Tregua      |      Tribunale


.