Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Uffici



uffici del catasto: organi periferici dell’Amministrazione finanziaria preposti alla formazione del catasto dei terreni e del nuovo catasto edilizio urbano attraverso operazioni geometricoufficitopografiche e tecnicoufficieconomiche volte al classamento e all’estimazione degli immobili, nonche´ alla conservazione e all’aggiornamento degli atti catastali attraverso la registrazione (voltura) di ogni mutamento intervenuto nel possesso degli immobili medesimi. Ne costituiscono articolazioni interne gli uffici tecnici erariali cui si affiancano, con funzioni consultive, le commissioni censuarie comunali, provinciali e centrale; queste ultime altresì competenti a conoscere delle controversie riguardanti la regolarità dell’impianto e della conservazione del catasto e dell’applicazione delle imposte fondiarie.

uffici delle imposte dirette: uffici periferici dell’Amministrazione finanziaria dipendenti dalla Direzione generale delle imposte dirette. Si articolano in ispettorati compartimentali delle imposte dirette e in uffici distrettuali delle imposte dirette. I primi, con sede nei capoluoghi di regione, hanno compiti di indirizzo dell’azione accertatrice e funzioni ispettive sulle esattorie delle imposte dirette; possono altresì procedere ad accessi e verifiche, così integrando l’attività di accertamento svolta dagli uffici distrettuali. Gli uffici distrettuali hanno invece specifica competenza in materia di accertamento e liquidazione delle imposte dirette e della loro iscrizione nei ruoli nominativi da inviare all’Intendenza ai fini della riscossione. Ad essi sono venuti recentemente affiancandosi i centri di servizio i quali hanno il compito di ricevere le dichiarazioni e i certificati sostitutivi ai fini delle imposte dirette, di effettuarne il controllo formale e di procedere alla riscossione delle (maggiori) imposte dovute e ai rimborsi spettanti in base alle dichiarazioni presentate. A seguito della recente riforma dell’apparato organizzativo del Ministero delle finanze, le competenze degli uffici distrettuali delle imposte dirette saranno devolute agli uffici delle entrate, mentre quelle degli ispettorati compartimentali saranno assorbite dalle direzioni generali regionali.

uffici del registro: articolazioni periferiche dell’Amministrazione finanziaria, facenti capo alla Direzione generale delle tasse e imposte indirette sugli affari, cui è attribuito l’accertamento, liquidazione e riscossione dei tributi indiretti, fatta eccezione per le tasse automobilistiche riscosse dall’Acie per i diritti sui pubblici spettacoli per i quali è competente la Siae. Ad essi si affiancano gli uffici dei registri immobiliari competenti ad eseguire le formalità relative al servizio ipotecario (iscrizione, trascrizione, cancellazione, annotazione) e alla riscossione delle relative imposte ipotecarie, salvo quelle di trascrizione degli atti che vengono riscosse dagli uffici del registro. Con la ristrutturazione del Ministero delle finanze, le attuali competenze degli uffici del registro saranno devolute agli uffici delle entrate, alle dirette dipendenze della direzione regionale delle entrate.

uffici doganali: uffici periferici del Dipartimento delle dogane e imposte dirette. Si articolano in quindici direzioni compartimentali a livello regionale, in direzioni circoscrizionali, uffici tecnici di finanza, laboratori chimici e dogane. Le dogane sono organi essenzialmente operativi ai quali, conformemente alle vigenti norme legislative e regolamentari, sono demandati compiti di accertamento, ispezione, controllo ed espletamento delle formalità concernenti il movimento da e per l’estero di persone merci e mezzi di trasporto. Dalle dogane dipendono sezioni doganali, posti doganali e posti di osservazione.

interdizione dai pubblici uffici: è pena accessoria prevista quale conseguenza di determinati delitti (artt. 29, 31 c.p.). Può essere perpetua o temporanea (art. 28 c.p.). L’interdizione perpetua, tra l’altro, priva il condannato del diritto di elettorato o di eleggibilità , di ogni pubblico ufficio, di stipendi o pensioni pubblici ecc.. In via cautelare, durante il procedimento penale e qualora sussistano gravi indizi di colpevolezza ed esigenze cautelari, può essere disposta la sospensione dall’ esercizio di un pubblico ufficio (art. 289 c.p.p.).

interdizione e sospensione dagli uffici direttivi: l’uffici uffici delle persone giuridiche e delle imprese sono pene accessorie (art. 19 c.p.) previste rispettivamente per i delitti e le contravvenzioni e privano il condannato della capacità di esercitare, durante l’interdizione o la sospensione, l’ufficio di amministratore, sindaco, liquidatore e direttore generale, nonche´ ogni altro ufficio con potere di rappresentanza della persona giuridica o dell’imprenditore. Conseguono a condanne per reati commessi con abuso dei poteri o violazione dei doveri inerenti all’ufficio (artt. 32 bis e 35 bis c.p.). Prima della condanna, qualora sussistano gravi indizi di colpevolezza (art. 273 c.p.p.) e specifiche esigenze cautelari (art. 274 c.p.p.), il divieto temporaneo di esercitare uffici direttivi di persona giuridica o impresa (art. 290 c.p.p.) può essere disposto in via cautelare dal giudice procedente. .

uffici Iva: articolazioni periferiche dell’Amministrazione finanziaria dipendenti dalla Direzione generale delle tasse e imposte indirette sugli affari. Hanno sede nei capoluoghi di provincia con compiti di accertamento e riscossione dell’imposta sul valore aggiunto. A seguito della ristrutturazione del Ministero delle finanze, le loro attribuzioni saranno devolute agli uffici delle entrate, alle dipendenze della Direzione generale delle entrate.

uffici provinciali e regionali del lavoro: gli uffici uffici sono delle strutture periferiche del Ministero del lavoro e della previdenza sociale (v.). Gli uffici uffici sono organi di amministrazione attiva. Il ruolo principale degli uffici provinciali del lavoro riguarda il collocamento (v.) dei lavoratori, mentre i compiti più qualificanti degli uffici regionali del lavoro sono quelli di indirizzo, propulsione e partecipazione alle iniziative di carattere regionale ed interprovinciale dirette a conseguire la massima occupazione, nonche´ la trattazione di controversie collettive di rilevanza interprovinciale e non risolte in sede provinciale.

uffici tecnici erariali (Ute): uffici periferici dell’Amministrazione finanziaria, alle dipendenze della Direzione generale del catasto e dei servizi tecnici erariali, cui è affidata la manutenzione dei fabbricati demaniali, la conservazione del catasto dei terreni e di quello dei fabbricati, come pure la valutazione degli immobili ai fini dell’accertamento della base imponibile per l’imposta di registro, di successione e Invim, nonche´ per l’accertamento di valore per i danni di guerra. A seguito della recente ristrutturazione del Ministero delle finanze, gli uffici tecnici erariali verranno a dipendere dal dipartimento del territorio, pur mantenendo le attuali competenze.

uffici tecnici per le imposte di fabbricazione (Utif): organi periferici dell’Amministrazione finanziaria, dipendenti dal Dipartimento delle dogane e imposte indirette, aventi compiti di accertamento e controllo in materia di imposte di fabbricazione. In particolare, le fabbriche di prodotti industriali soggetti a imposte di fabbricazione hanno l’obbligo di presentare un’apposita denuncia agli Utif territorialmente competenti i quali, previo esperimento dei prescritti controlli, procedono al rilascio della licenza di esercizio. Onde consentire l’accertamento e il controllo della quantità e qualità della produzione, i fabbricanti sono tenuti altresì a presentare agli Utif apposite dichiarazioni di lavoro nelle quali debbono essere indicate la quantità e qualità di materie prime in lavorazione e la quantità e qualità dei prodotti da ottenere.


Ueo      |      Ufficiale


.