Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Unctad (United Nations Conference on Trade and Development)

Convocata per la prima volta nel 1964 e assunta come organo sussidiario dall’Assemblea Generale delle N.U. (AG), sulla base dell’art. 22 della Carta delle N.U. (ris. n. 1995 – XIX). Strutturalmente costituisce una sorta di organizzazione a se´ stante, con una struttura simile a quella degli Istituti specializzati, che comprende i seguenti organi principali: l’Assemblea della Conferenza, in cui sono rappresentanti tutti gli Stati membri dell’Onu; il Consiglio a composizione più ristretta, che si riunisce due volte l’anno; il Segretariato; e un certo numero di Commissioni a competenza specifica. Scopi principali sono la promozione del commercio internazionale nel quadro della politica di sviluppo dei Paesi arretrati, e la riduzione del gap tra Paesi ricchi e Paesi poveri, facilitando la negoziazione degli accordi commerciali multilaterali. Ha elaborato: un sistema di preferenze generalizzate in favore dei Pvs, accettato dagli Stati contraenti del Gatt nel 1971; la Carta del diritti e dei doveri economici degli Stati, approvata dalla AG, nel 1974, sotto forma di Dichiarazione di principi (ris. n. 3281 del 12 dicembre 1974); ha promosso la conclusione di una serie di accordi multilaterali sui prodotti di base e l’elaborazione di un codice di condotta delle conferenze marittime. V. anche Accordo generale sulle tariffe ed il commercio; preferenze generalizzate.


Uncem      |      Undp (United Nations Development Program)


.