Enciclopedia giuridica

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z




Uti possidetis

Obbligo di rispettare da parte di un nuovo soggetto di diritto internazionale le frontiere stabilite dal predecessore. Anche gli Stati sorti dalla decolonizzazione, salvo qualche eccezione, non lo hanno negato. Ad es. l’Assemblea generale dei Capi di Stato e di Governo dell’Oua (Organizzazione per l’Unità Africana), riunitasi al Cairo nel 1964, ha affermato solennemente che gli Stati membri si impegnavano a rispettare la sovranità e l’integrità territoriale di ciascuno Stato membro nonche´ i confini esistenti al momento dell’acquisto dell’indipendenza. La prassi africana, almeno quella riguardante gli Stati di nuova indipendenza sorti dallo smantellamento del medesimo impero coloniale, si riallaccia alla prassi dell’America Latina nell’ambito della quale si è fatto ricorso fin dal secolo scorso a tale principio: in base ad esso gli Stati latino americani avrebbero per l’appunto ereditato dalla Spagna le frontiere delle circoscrizioni amministrative dell’impero coloniale spagnolo esistenti al momento dell’indipendenza. Peraltro, l’applicazione del principio ha spesso dato luogo a difficoltà , data l’incertezza delle frontiere medesime in epoca coloniale, soprattutto in relazione ai territori disabitati o inesplorati. La Corte internazionale di giustizia ha altresì sostenuto come tale regola costituisca un principio generale, logicamente legato al fenomeno dell’accesso all’indipendenza ed avente lo scopo di evitare che l’indipendenza stessa e la stabilità dei nuovi Stati siano messe in pericolo a causa di lotte fratricide nate dalla contestazione di frontiere in seguito al ritiro della potenza amministratrice.


Usurpazione      |      Utili


.